È ufficiale: dall’8 dicembre parte il cashback di Stato, il sistema di incentivi per favorire i pagamenti elettronici al posto del contante. Si potranno avere fino a 150 euro di rimborsi sul mese di dicembre.

Dalla prossima settimana chi sceglierà di pagare con carte app potrà aver diritto a un rimborso del 10 per cento.Ci sono però delle regole, a cominciare dal fatto che gli acquisti dovranno essere effettuati nei negozi fisici, così da incoraggiare anche i piccoli commercianti,non si terrà conto degli acquisti effettuati sul web.

pagamenti presi in considerazione saranno solo quelli dall’8 dicembre in poi,Il massimo di rimborso previsto per il mese di dicembre è di 150 euro, per ottenere i quali bisognerà spendere almeno 1500 euro in pagamenti elettronici.

Un’altra regola di cui tener conto è che serve aver fatto almeno 10 transazioni per accedere al cashback,Il rimborso a cui si avrà diritto dovrebbe arrivare entro febbraio 2021.

Per partecipare è necessario scaricare l’app IO registrarsi inserendo i propri dati,la piattaforma della Pubblica Amministrazione richiederà di fornire il proprio codice fiscale, gli estremi di una o più carte e l’Iban, perché i rimborsi arriveranno direttamente sul conto corrente.

Dopo la fase sperimentale del periodo natalizio, il piano di cashback entrerà a regime a partire da gennaio 2021 e prevedrà periodicamente un rimborso massimo di 150 euro su base semestrale, per un totale di 300 euro annui.A quel punto il rimborso sarà previsto alla fine del semestre e bisognerà aver fatto almeno 50 transazioni elettroniche.

Oltre al cashback c’è anche il super casback di 1.500 euro: un premio destinato ai primi 100 mila cittadini che effettueranno il maggior numero di acquisti con carte e app di pagamento. Oltre al 10% fino a 150 euro, vedranno accreditarsi un premio da 1.500 euro.Il piano ha l’obiettivo di limitare l’uso del contante e contrastare così l’evasione fiscale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *