Sistema antifurto fai da te,noi e la nostra casa al sicuro con poco più di 100 euro

Condividi su:

I sistemi antifurto si sono evoluti negli ultimi venti anni: inizialmente la notifica dell’intrusione era unicamente affidata alla sirena acustica, solo i sistemi più complessi prevedevano per via dei costi, l’allarme telefonico, collegato alle centrali delle forze dell’ordine.

L’arrivo della telefonia cellulare ha permesso, con l’integrazione di un semplicissimo combinatore telefonico GSM, di ricevere SMS e chiamate in caso di allerta. I sistemi più moderni supportano anche le notifiche via internet, permettendo quindi di vigilare sulla nostra casa o sul nostro ufficio anche i in quei posti dove non abbiamo copertura telefonica, segnalandoci non solo la presenza di ladri, ma anche problemi altrettanto o ancor più pericolosi, come incendi, fughe di gas, o allagamenti, tramite una serie di sensori delle tipologie più disparate.

Circa un mese fa indirizzato da un amico ho acquistato un sistema  di allarme di facile installazione e con molte feature,il Clarence 2020,un sistema di allarme facile da installare e con funzioni all’avanguardia alla pari di sistemi molto più costosi.Ma entriamo più nei dettagli.

CLARENCE 2020 COME FUNZIONA

Questi kit d’allarme non sono prodotti in Italia, ma in oriente da un’azienda che li fornisce a tanti importatori differenti, in ogni paese del mondo. In Italia sono importati e distribuiti da varie aziende, tra cui una italiana, Mapishop, che supporta questi antifurto con un ottimo servizio pre e post vendita.

Una lunga serie di tutorial video su Youtube illustra dettagliatamente come installare e gestire sensori e centralina d’allarme. Il kit base si compone di una centrale, un sensore di movimento PIR ed un sensore di apertura porta/finestra entrambi wireless, una sirena da connettere con cavo alla centrale e ben 2 telecomandi multifunzione.

I due sensori sono sufficienti per proteggere un piccolo appartamento o un garage, ma la centrale, il cuore del sistema, è fatta per supportare ben 99 sensori senza filo e virtualmente infiniti via cavo, suddivisi questi ultimi in quattro zone.

SENSORI OPZIONALI

I sensori si possono aggiungere in qualsiasi momento, con spese spesso irrisorie, e possono essere di moltissime tipologie; oltre ai già citati sensori di movimento e di apertura porta, sono supportati sensori di movimento ‘Pet Immune‘ che non si allarmano con il movimento di animali domestici fino a 10 chilogrammi di peso, sensori di movimento a tendina, sensori di vibrazione, sensori di allagamento, sensori di fuga gas, sensori di fumo e temperatura, oltre ad una lunga serie di sirene e controlli remoti aggiuntivi da connettere senza filo.

Qualsiasi cosa possiate pensare c’è! L’azienda fornisce anche dei kit completi a prezzi ancor più vantaggiosi, alcuni già strutturati per chi ha amici a quattro zampe in casa o in giardino. Se i telecomandi non bastano, se ne possono comprare, sempre per una piccolissima cifra, tanti quanti ne occorrono.

La centrale ‘ parla in italiano’ con una voce chiara e squillante, e si può gestire sia in locale tramite il display e la tastiera incorporati, sia tramite un’app disponibile per Android e iOS.

MA IN CASO DI ALLARME COSA SUCCEDE?

Oltre a far suonare in locale le sirene collegate, la centrale sfrutta la Sim telefonica interna, non fornita, per chiamare in cascata una serie di sei numeri di telefono ed inviare SMS a tre destinatari differenti, avvertendo dello stato attuale. Un microfono si attiva e ci consente di ascoltare cosa succede attorno alla centralina attraverso una telefonata e di farci sentire dall’altro lato attraverso un altoparlante e se abbiamo collegato la centralina ad una rete WiFi e associata all’app disponibile per Android e iOS verremo subito avvertiti da una notifica sullo SmartPhone.

ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI

Essendo un sistema in buona parte basato su tecnologia senza fili, è disponibile come opzione l’anti jammer, un dispositivo che fa scattare l’allarme se rileva che qualcuno ha attivato un dispositivo che produce delle onde radio che inibiscono le comunicazioni wireless.

La centrale è dotata di una batteria tampone di lunga durata che permette all’antifurto di operare anche nel caso in cui venga meno l’alimentazione, per cause normali o perché tagliata dai ladri stessi. Quando siamo fuori casa, l’antifurto ci avverte quando manca la corrente e quando ritorna.

COME FUNZIONA L’APP?

L’app disponibile per Android e iOS permette un controllo completo del sistema di allarme e delle impostazioni e invia una notifica immediata in caso di allarme,inoltre è possibile ARMARE o DISARMARE il sistema semplicemente con un click,utile per chi come me spesso si dimentica il telecomando.

IL MIO CONSIGLIO…PER QUANTO POSSA CONTARE

Dopo un mese di utilizzo e di varie sperimentazioni posso ritenermi pienamente soddisfatto dell’acquisto.Per completare il sistema di sicurezza consiglio di installare anche una webcam IP cosi da poter dare sempre uno sguardo in caso scatti l’allarme.

Attenzione però,ti consiglio di scegliere una Webcam IP con registrazione in cloud che ti permetterà di avere una registrazione sempre disponibile anche se durante il furto dovessero rubarti anche la Webcam.

Per facilitarti le cose te ne consiglio una completa di tutto ed economica,D-Link DCS-8300LH Videocamera Grandangolare 137°

 

Se Hai ancora dubbi o domande lascia pure un commento,sarò felice di aiutarti,di seguito trovi il link per acquistare il sistema di allarme Clarence 2020

Condividi su: